Via della Conoscenza: “Ciò che la mente ci nasconde”, indice post

Indice dei post tratti dal libro: Ciò che la mente ci nasconde: vita, gratuità, amore

Prefazione
Presentazione: Ciò che la mente ci nasconde: vita, gratuità, amore
Quello da cui ci difendiamo [P1]
Vita, gratuità e amore: una unità [P2]
La via della Conoscenza può solo creare un vuoto [P3]
Posa lo sguardo su ciò che c’è e che è sempre altro da te [P4]
La gratuità e l’amore immotivati e senza agente [P5]


Capitolo Vita
Il desiderio e il timore delle sollecitazioni di ogni giorno [V1]
Patteggiare con la vita per non essere scomodati più di tanto [V2]
Il desiderio di difendere e sostenere l’identità [V3]
Consumare il tempo proiettandosi sul passato e sul futuro [V4]
Vivere in pienezza ogni stagione dell’esistenza [V5]
Ogni essere parla di se stesso, mai di voi [V6]
Essere identificati e nascondersi la realtà [V7]
Nella pausa c’è l’irrompere della vita dentro il quotidiano [V8]
Non c’è alcun piano divino che ci riguardi [V9]
La vita è continua novità, ciò che accade è irripetibile [V10]
L’effimero, l’inconsistente, l’impermanente minano il sistema d’ordine [V11]
La vita è effimera quanto un soffio di vento [V12]
Nulla è più da scartare, nulla da trattenere, nulla da accumulare [V13]
Operare senza pretese con l’attenzione posata sull’effimero [V14]
Perduta l’illusione di essere un “io” si dissolve il concetto di Divino [V15]
L’attenzione continua sui limiti edifica e consolida l’identità [V16]
Il dubbio che libera dalla gabbia dei limiti [V17]
Un nuovo vocabolario: dubbio, lasciare, smarrimento, vuoto, irrilevanza [V18]
La vita che scorre è tutto ciò che c’è [V19]
Le azioni non sono lo strumento per progredire [V20]
La vita liberata dai concetti e dagli obbiettivi [V21]
Essere aderenti all’accadere [V22]
Erigere i confini per contenere l’impersonalità di ciò che è [V23]
La mente, non vedendo l’unità, crea gli opposti e si schiera [V24]
Il problema: ciò che non è conforme all’aspettativa [V25]
Guardare al presente, non ai contenuti della mente [V26]
Il tempo come attesa della gratificazione [V27]
Il tempo dell’immaginazione e i suoi oggetti psichici [V28]
Mai vivete l’altro come ciò che c’è in quel momento [V29]
Il mondo per sé, il mondo in sé [V30]
Ordine e guazzabuglio: gli opposti che la mente usa [V31]
La vita attraversa gli esseri e li usa come tramite [V32]
Ogni atto è in sé sacro [V33]
Una insostenibile aridità: il grande boh! [34V]

Capitolo Gratuità
Tra causalità e gratuità per spiegarsi il mistero dell’accadere [35G]