Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Tag: assoluto

Di cosa parla la morte di Gesù figlio di Giuseppe? Di una vita realizzata ed offerta. Non è stato il primo, né l’ultimo tra i tanti che hanno offerto agli altri non solo la propria esistenza, ma anche la propria morte. Quanti sono morti in virtù del compreso e delle loro azioni e quel loro […]

“Invece se pur restando nel mondo, nella famiglia, pur lavorando, compirà le sue azioni anonime, insignificanti, dedicandole a Te; se amerà e servirà di più i suoi cari donando a Te quella vita apparentemente inutile; se cercherà di pulire, abbellire, facilitare la vita degli altri per amore a Te, o Signore, allora sì che Ti […]

1- Appunti dopo la riflessione contenuta nel post Alcune parole su questo pontificato. Dal vangelo di Tommaso (il testo integrale): 2. Gesù disse: Colui che cerca non cessi di cercare, finché non trova e quando troverà sarà commosso, e quando sarà stato commosso contemplerà e regnerà sul Tutto. 3. Gesù disse: Coloro che vi guidano vi […]

Amore per sé e dignità sono indissolubilmente legati: l’uno genera l’altra e viceversa. Qui mi interessa esaminare la questione dell’amore per sé e della dignità come esperienze interiori e nella relazione con l’altro. L’uso quotidiano dell’altro: ogni giorno esso viene come simbolo vivente nelle nostre vite e narra innanzitutto di noi e, in parte varia, […]

Al sentire guardiamo e non alla tradizione del monachesimo. Al sentire e non alle religioni. Al sentire affidiamo il nostro procedere, a quella comunione che celebra l’incontro di tutti coloro che vibrano all’unisono con il compreso comune. Sul sentire confidiamo perché ci conduca in seno all’Assoluto. Il sentire è ciò che costituisce il compreso delle coscienze: un […]

Come nella storia, ciascuno di noi tocca una parte dell’elefante e dice: “L’elefante è questo!” Nella realtà, nessuno di noi conosce niente altro che particolari, aspetti dell’elefante /Assoluto. E’ conoscibile l’Assoluto all’umano? Apparentemente no, per la semplice ragione che solo il sentire assoluto conosce se stesso, il sentire relativo conoscerà i gradi che gli sono […]

Pone alcune questioni rilevanti Massimo nel suo commento al post Gradi sentire e libero arbitrio: Supponiamo che il grado 90 sia sufficientemente caratterizzato da altruismo e da una ampia consapevolezza. La navigazione attraverso queste più ampie possibilità, nel percorso che porta al grado 91, è semplicemente meno prevedibile (nel senso che ci sono, per struttura, […]

Da giovani volevamo avere tempo, spazio, orizzonte vasto: la vita è stata generosa e ce li ha donati. L’umano pensa sempre nei termini del fare: in un eremo non fai, stai. Quando il mondo vortica, tu sei immobile. Quando l’umano desidera, nulla ti attraversa. Difficile comprendere, quando tutta la vita è azione condizionata, cosa significhi […]