Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Tag: compassione

Un caro amico, e una colonna di questo cammino, mi faceva notare quanto pesante gli rimane reggere il limite di alcuni compagni di viaggio che in certi frangenti si mostra in tutta la sua portata. Come dargli torto? Non gli darò torto, è così, è dura. Ma perché è dura? Per un complesso di ragioni. 1- […]

Al sentire guardiamo e non alla tradizione del monachesimo. Al sentire e non alle religioni. Al sentire affidiamo il nostro procedere, a quella comunione che celebra l’incontro di tutti coloro che vibrano all’unisono con il compreso comune. Sul sentire confidiamo perché ci conduca in seno all’Assoluto. Il sentire è ciò che costituisce il compreso delle coscienze: un […]

Affrontiamo la vita impreparati, sempre. Siamo qui per conoscere, divenire consapevoli, comprendere ciò che ancora non abbiamo compreso: non possiamo che sbagliare, che dire cose imperfette, compiere azioni limitate e non di rado dannose a noi e al nostro prossimo, essere mossi da intenzioni confuse e non univoche. Questa è la vita, non altro: possiamo […]

Ditemi, cos’è una famiglia se non un’officina della compassione? Non è forse il luogo delle viscere esposte, della confidenza ed esposizione estrema? E non è il luogo su cui viene deposto un velo di silenzio a volte, di accoglienza risentita altre, di accettazione senza condizione altre volte ancora? Un velo su noi, sull’altro: un vedere […]

Ho visto ieri sera al telegiornale le immagini di quella bambina che piange ai piedi di Papa Francesco. Credo di aver compreso ciò che l’attraversava mentre l’aiutava ad alzarsi, in quei momenti in cui un mondo l’ha attraversato: tutto il suo passato, il suo presente e il suo futuro, tutta la sua vocazione di discepolo di Cristo […]

Dice Catia commentando il post su Identificazione e gioco: “Capisco che la vita è rappresentazione dove accadono le scene utili al nostro cammino evolutivo, ma non riesco a leggerla come gioco. Non ho allora compreso? Sono ancora troppo identificata?” Troppi di noi si prendono troppo sul serio e questo dipende dal tasso di identificazione. La […]

L’intervista di Bruno Vespa al figlio di Totò Riina ha sollevato molte discussioni: non entro nel merito. Salvo Riina descrive la banale quotidianità di una persona la cui vita è intrisa di distruttività, di male. Possiamo ammettere che quella persona, quelle persone sono come noi? Amano i loro figli e la le loro famiglie, magari […]

Cosa sono gli assoluti? Quei valori alti ed ultimi di cui parlano la morale, l’etica, la religione. Una delle grazie di questa vita è stata per me la possibilità di crescere lontano da una formazione religiosa. La mia era una famiglia di contadini e di comunisti; sono cresciuto nella fascinazione dell’anarchia e del Cristo di […]