Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

L’illusione di aver compreso la sfida vera e ultima

[…] La vita non è ciò che attraverso gli esseri, o i fatti “vi” insegna, “vi” fa apprendere, “vi” fa accumulare, “vi” fa migliorare, “vi” fa evolvere, oppure “vi” fa contorcere dentro l’apprendimento perché non siete mai adeguati ad essa.
No, la vita è semplicemente una continua sfilata con miriadi di sfilanti, e parla di sé, mai di voi: parla indifferentemente di tutti gli esseri che sono parte integrante dei principi che la compongono.
Se ascoltati, tutti coloro che si presentano e sfilano davanti ai vostri occhi parlano semplicemente della vita in sé. […]
Fonte: La via della ConoscenzaLe relazioni: voi e il mondo, Il semplice esistere  (92)


Newsletter “Il Sentiero del mese”  |  Novità dal Sentiero contemplativo
Ricevi una notifica quando esce un nuovo post. Inserisci la tua mail:

 

PrintFriendly and PDF

Post con argomento simile

  1. Tutto ciò porta un grande respiro! La maggior parte del tempo vivo costretta nella mia personale interpretazione della “realtà”. Un’anelito mai sopito mi porta a non perdere la fiducia! Grazie per queste parole, oggi per me così pregnanti!

  2. Mi accorgo come ancora leggo la vita nella prima accezione; è un modo di mettere al centro ancora una volta l’ego; che la vita parla di sè, per me è un capito non un compreso. Non c’è ancora una adesione spontanea a quel che è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *