Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

La natura dello zero

Tutto ciò che a noi appare così consistente e reale, si svela alla consapevolezza profonda non solo come effimero e illusorio, ma è compreso come non-reale e inesistente.
Non l’io, non il noi, non il tutto esiste.
L’uomo si racconta storie e poi si convince che quelle sono la realtà.
Che cosa è reale allora?
Zero è reale, per la comprensione che ho oggi.
Che cos’è lo zero?
Non il tutto,
non il niente,
non il vuoto,
non l’uno.
Lo zero è l’origine della sequenza dei numeri?
No, perché in realtà non c’è alcuna sequenza essendo questa frutto della sola percezione.
Ci sono altri numeri oltre allo zero?
Nel mondo della percezione, creati da questa, non nella realtà dello zero.
Qual’è la comprensione dello zero cui hai accesso?
Tutto è, niente esiste come soggetto.
Tutto è, niente esiste come oggetto aldilà della percezione.
Tutto è, nulla ha senso né avviene secondo un senso.
Tutto è. 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *