Ragliare in buone mani

Se avessi posato il mio lamento,
in meno consapevoli mani,
Eco di giudizio,
Avrebbe rintoccato.
Se avessi indirizzato il mio lamento,
A meno disinteressato Amico,
Conferma di ego,
Sarebbe giunta potente.
Invece così,
Hanno potuto svelarsi,
Il giudice presuntuoso,
La vittima dietro la tenda,
Il bisogno di tenere,
La responsabilità piena.
Ed è stato immediato,
Mollare la presa.
Inchinarsi sorridendo.
Quiete.

Un commento su “Ragliare in buone mani

Lascia un commento