L’Amore di ogni giorno, un inno

Ci sono giorni in cui l’Amore
ti porta come un vento impetuoso
una foglia,
e ci sono giorni in cui l’Amore
è una brezza leggera.
I primi lasciano sempre
il passo ai secondi,
altrimenti la tua vita
ne sarebbe squassata.

Pensiamo amore
e vediamo opere,
ma per me non è così.
Io non penso l’Amore,
e in fondo di Esso non mi curo
sebbene sia l’origine
del mio e dell’altrui essere,
e determini e condizioni
così in profondità la mia vita.

Non mi sfiora l’idea
che l’Amore
si possa associare alle opere.
Potrei dire che l’Amore
è esperienza del sentire,
sarebbe giusto,
ma non dirò nemmeno questo.

Dirò invece che l’Amore
è come il vento per la foglia:
la libera dall’albero donandogli
una nuova esistenza,
la porta, la precipita
e infine la depone dove vuole.

Così è per noi,
nei giorni dell’Amore trionfante
e in quelli dell’Amore modesto
e umile.

L’Amore ci crea viventi,
l’Amore ci toglie la vita,
l’Amore soccorre,
l’Amore opera,
l’Amore corregge la via intrapresa.

L’umano è una foglia
tra le foglie,
nel vento scompare
finché non lo consegna
all’abbraccio della terra
per renderlo Uno
e nient’altro.

Eremo dal silenzio
21 settembre 2021,
memoria di quando l’Amore decise l’inizio.

8 commenti su “L’Amore di ogni giorno, un inno”

  1. come una foglia ci porta l’amore dove é giusto che andiamo…
    dove é necessario al nostro sentire e alla nostra esistenza

  2. L’Amore ci spinge dove la mente (o meglio io) mai poteva ipotizzare.
    Mi raccontava un’amica che il vento sul suo terrazzo al mare ha spostato un tavolo così pesante che 4 braccia non riescono da sole a spostare.

    Questa immagine evoca la Forza dell’Amore qui descritto.
    Oltre le mie braccia. Eppure a volte delicato come dovesse far volare una piuma.

Lascia un commento