Quando nulla più ci spinge sulla scena

C’è una gioia unica nello scomparire,
nel divenire irrilevanti.


Il canale Telegram di Eremo dal silenzio
Per rimanere aggiornati su:
Il Sentiero contemplativoCerchio Ifior


Print Friendly, PDF & Email
Sottoscrivi
Notificami
guest

5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
Vedi tutti commenti
Natascia

Non sarà un caso che oggi mi imbatto in questo post.
Il lavoro mi richiede in questo periodo, molta esposizione.
Assumersi responsabilità, perché altri non lo fanno e comunque essere di riferimento ai nuovi che hanno bisogno di avere delle indicazioni sul da farsi.
Mi costa. Rifletto sull’effetto che la mia centralità produce. Comprendo che quando viene meno il senso di responsabilità condiviso, si cerca la persona forte a cui affidarsi.
Nonostante i miei limiti, mi viene attribuito questo ruolo, nella piccola realtà della scuola in cui lavoro.
Potrei dire che in quella realtà è sintetizzata la realtà piu grande del nostro paese.
Gli egoismi, l’immaturità, la doppiezza di alcuni e l’abnegazione di altri.
Vorrei sottrarmi da quel caos, ma mi trovo a dover dirimere le questioni.
Il silenzio, la solitudine della sera, mi riportano un po’ di equilibrio, anche se far tacere la mente è ancora affare complicato.

Anna

La gioia dell’irrilevanza di se’ e’ la capacita’ di cogliere il Reale.

L’orizzonte si apre…

Luana D.

Parole che mi fanno emergere un senso di Libertà.

Paolo Carnaroli

Essenziale.
La meta del Sentiero

Catia belacchi

Pur essendo ancora incentra nella egoita, mi sembra, a volte, di intuire quello che dici.

5
0
Vuoi commentare?x