Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Procedendo nel cammino

Procedendo nel cammino, tanta ci sembra la strada percorsa e, altrettanto tanta, quella che ci attende.
I passi compiuti ci costituiscono, quelli che ci attendono non suscitano ansia, né attesa.
Altro non rimane che procedere mantenendosi nella fiducia.
Il bambino innalza la lanterna, guarda al cielo e indaga il suo orizzonte esistenziale; il lupo è alle sue spalle, osserva la scena e anch’egli scruta il cielo.
Il bambino con la lanterna rappresenta la ricerca che ci conduce e ci sospinge, il gesto dell’indagare e del procedere senza mai bastarsi, la piccola luce umana nell’immensità del cielo che ne cerca il senso.
Il lupo rappresenta le comprensioni conseguite, l’appreso ed anche il domato.
La nostra umanità e il suo itinerario, sono rappresentati dall’insieme della barca e del suo equipaggio: altro la vita non è, se non questo guardare avanti e in alto e integrare in sé il compreso nel moto di un divenire che, col tempo, perde ogni sua caratteristica e diviene niente altro che uno stare, un Essere.
Natale è l’inizio simbolico di questo procedere che culmina nella Trasfigurazione e si compendia nella Pasqua, con il morire a sé e il rinascere.
Buon Natale.

Fonte immagine


Newsletter “Il Sentiero del mese”  |  Novità dal Sentiero contemplativo
Ricevi una notifica quando esce un nuovo post. Inserisci la tua mail:

Print Friendly
  1. Grazie Roberto,
    bellissima immagine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *