Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Essere gratitudine

Prendo lo spunto per questo post dal Lunedì nel Sentiero di oggi.
C’è l’esperienza dell’essere grati e quella dell’essere gratitudine.
Essere grati implica un soggetto: c’è qualcuno che è grato. E’ una esperienza importante che assume una portata variabile a seconda della nostra disposizione e di ciò che riceviamo dall’altro, o dalla vita.
Essere gratitudine è un’esperienza di tutt’altra natura: c’è la gratitudine libera dal soggetto che, semmai ci fosse, è da essa attraversato e marginalizzato occupando la gratitudine il centro dell’esperienza.
L’esperienza della gratitudine è ben nota alla persona che apre le porte del proprio essere alla contemplazione: senza causa alcuna, sorge nell’intimo quella esperienza. Non perché hai ricevuto, o ti senti beneficiario di qualcosa: nell’intimo sorge un grazie che ogni manifestazione abbraccia e non è il grazie di qualcuno detto a qualcun altro.
E’ pura esperienza di sentire che può, subito dopo, essere usata dalla mente, catalogata e formulata in un pensiero ma, in origine, è pura esperienza senza scopo.
Definirei l’esperienza della gratitudine una delle coloriture dell’esperienza più generale dell’amore: quando la persona, per comprensione conseguita, sente la dimensione operante ed essente dell’amore, quando quel sentire attraversa i veicoli dell’umano, produce in essi delle reazioni determinate che vengono poi catalogate e descritte come gratitudine.
Mi viene naturale collegare la gratitudine alla gratuità: tutto accade senza scopo e questa totale ed assoluta gratuità, questa follia dell’essere delle cose e del reale quando è da noi compresa, fiorisce nell’esperienza della gratitudine.
Nell’essere gratitudine.


Newsletter “Il Sentiero del mese”

 

Print Friendly, PDF & Email
  1. Grazie!

  2. Mi accodo a Sandra,grazie.

  3. Grazie roberto! Sento molto la differenza di significato che così bene descrivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *