Vivere fino in fondo

Ho rivisto ieri sera Million Dollar Baby.
La narrazione del vivere fino in fondo intrisa di compassione.
Lei ha un progetto: riscatto, manifestazione, riconoscimento.
Lui partecipa dei processi propri e di quelli altrui: apparentemente lontano, intimamente coinvolto.
Entrambi accettano il processo del vivere senza riserve.
Non conta per cosa, conta il gesto del vivere, dell’osare. Vi sembrerà assurdo: e i valori e tutto il resto?
I valori sono relativi a quel che si è compreso vivendo. Cambieranno vivendo.
Al centro c’è sempre il vivere, anche quando lei dice che è finita e lui accetta di staccare la macchina.
L’ultimo gesto di vita, una decisione, è stato farla morire: l’ultima gesto per lei e per lui, prima della prossima scelta.
Con quel gesto lui ha finito: vissuto fino in fondo, finito fino in fondo.
Niente più palestra: il finale lascia intendere che ha acquistato quella pasticceria dove fanno la crema in casa.
Pace. Pausa. Finito.

Un commento su “Vivere fino in fondo

  1. ..’I valori sono relativi a quel che si è compreso vivendo. Cambieranno vivendo.’

    qui c’è tutto il portato dell’umano.

    la responsabilità di una decisione così estrema.

    il gesto di amore di spegnere la macchina.

Lascia un commento