“Contemplando”, il Sentiero nell’esperienza dei suoi partecipanti

Stiamo avviando un gruppo Facebook che raccoglierà le esperienze di diverse persone del Sentiero. Per la prima volta, più persone del Sentiero si assumono la responsabilità di portare il proprio punto di vista sul reale, di aprire uno squarcio sulla visione personale improntata alla contemplazione del quotidiano insignificante e sorretta dal paradigma del Sentiero.

Invitiamo voi che ci seguite a collaborare a Contemplando, e a guardare con simpatia a questo tentativo.
Qui l’intenzione che sorregge Contemplando come riportata nelle Informazioni del gruppo:

Desideriamo creare uno spazio che testimoni il tentativo di vivere il Reale della vita e non l’illusione di tante nostre proiezioni, sogni, desideri, bisogni.

Cos’è il Reale? L’accadere, il vivere, lo sperimentare senza attribuzione, qualificazione, aggiunte: il vivere senza la colorazione della propria soggettività, sufficientemente liberi dal nostro egocentrismo e dal nostro egoismo.
In quest’ottica ogni accadere è un fatto che viene, accade e scompare: liberi dal passato e dal futuro, lasciamo che i fatti ci attraversino come il vento attraversa una finestra aperta, e il fiume scorre nel suo alveo.

Un tentativo, questo di “Contemplando“, che sorge dall’insegnamento e dall’esperienza del Sentiero contemplativo e prende forma nelle nostre vite così come è possibile a ciascuno di noi: viene proposto senza pretesa, come testimonianza di una officina esistenziale.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/elicia.edijanto


Un commento su ““Contemplando”, il Sentiero nell’esperienza dei suoi partecipanti”

Lascia un commento