Una vita, una esperienza e delle parole piene di senso

Vi proponiamo un’intervista di Luciano Costa ad Enrico Ghidoni, l’uomo-che-cammina: una vita feconda, esperienze vissute senza risparmio, parole che dicono della vita così com’è nel momento in cui non è oscurata dalla narrazione di sé, dalle pretese e dal velo della mente.

Non è che da quelle parti ha sentito la presenza di un Dio grande e sconosciuto?
«L’ho avvertita; ho sentito la presenza di quel Dio grande e misericordioso che il vangelo racconta e propone e mi ha aiutato a comprendere lo scorrere del tempo. Quel buon Dio l’ho cercato insistentemente… Poi l’ho trovato nel mezzo di delusioni, dentro la felicità suggerita dall’immensità del silenzio e anche nelle amarezze di cui la vita è sempre condita».

Il testo completo in A4, 3 pagine.


Non puoi percorrere la via senza essere la via stessa
A seguire una intervista a Roberto “Lupo” Ghidoni, anche lui camminatore..


Newsletter “Il Sentiero del mese”  |  Novità dal Sentiero contemplativo 
Ricevi una notifica quando esce un nuovo post. Inserisci la tua mail:

 

3 commenti su “Una vita, una esperienza e delle parole piene di senso”

  1. Mamma mia! sento che questo uomo incarna tutto ciò di cui abbiamo parlato tante volte! Bellezza è la parola che affiora!

Lascia un commento