Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Qui, nell’Eremo dal silenzio, vivono delle persone che, in estrema semplicità, dedicano la loro esistenza all’esperienza della conoscenza di sé e della meditazione e contemplazione intese come vita: qui non vengono proposte attività varie nel campo dello spirituale, questo non è neppure un centro di meditazione, è un’altra cosa, un luogo di vita nell’interiore.
Qui trovi un insegnamento che abbiamo chiamato: “Il Sentiero contemplativo”.
E’ un percorso incontro alla propria natura e alla libertà dal condizionamento: è un andare verso la conoscenza e la trascendenza, la piena manifestazione e la piena dimenticanza di sé.

Il Sentiero contemplativo viene proposto attraverso queste modalità:
-incontri individuali
-gruppi di approfondimento e seminari
-esperienze di meditazione e contemplazione

Per approssimarti al Sentiero ti consigliamo di leggere:
-il libro: Quel viaggio incontro a sé chiamato vita
-il nostro sito web: www.contemplazione.it

Alcune indicazioni pratiche:
-leggi questo post
-se vieni a trovarci, considera di rispettare la riservatezza delle persone che vivono nell’eremo;
-la partecipazione a una qualunque delle modalità del sentiero è possibile solo su iscrizione;
-non siamo organizzati per l’ospitalità: le persone che vengono da lontano possono pernottare in un B/B vicino a noi. Per mangiare ci sono trattorie in paese e lungo la costa.

Aspetti economici della nostra attività
La nostra pratica, ciò che offriamo, non ha finalità economiche: non diamo il nostro tempo, e quel poco che abbiamo compreso, per ricavarne un guadagno.
Nulla è richiesto alle persone se non il rimborso delle eventuali spese sostenute.
Eventuali contributi che le persone volessero lasciare, perché questo gli suggerisce la coscienza, è nella loro libertà e responsabilità.
Nel tempo si sono stabilite delle consuetudini tra i frequentatori abituali dell’eremo, dei gruppi, del Sentiero in genere: le persone, per loro libera decisione, ricambiamo con qualche ora di lavoro volontario, forme di baratto, contributi informali di varia natura.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *