Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Chi si sente sospinto verso il percorso della conoscenza di sé, della meditazione e della contemplazione, non deve fare niente di particolare e non deve avere un qualche tipo di preparazione: sulla base di una motivazione interiore chiede semplicemente di partecipare a una, o più di una, delle situazioni proposte.
In genere vengono consigliate delle letture in modo da fornire il più ampio spettro possibile di strumenti che plasmano la mente.
Ogni persona risponde solo a se stessa; non esistono vincoli e ognuno è responsabile del proprio cammino.
Non è nel costume dell’eremo, che propone il sentiero, ricorrere ad iniziative promozionali o pubblicitarie: ci limitiamo alla fine dell’estate di ogni anno a distribuire, via mail, il programma della stagione di lavoro e il relativo calendario.
Il nostro sito web è una piccola e discreta porta comunicativa con quanti sono interessati al nostro percorso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *