Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

La realtà soggettiva

Esempio del mendicante – Supponiamo che in una serie di fotogrammi siano rappresentate due creature: un mendicante ed uno che passa a lui di fronte.
A questo punto nasce una variante: la creatura che passa di fronte al mendicante può scegliere tra fare l’elemosina o non farla. Fare l’elemosina è un fatto materiale, cioè togliere, da una certa quantità di monete in una borsa, una moneta e passarla nelle mani del mendicante.
Ecco della variante la prima serie di fotogrammi: la creatura passa davanti al mendicante e fa l’offerta, cioè toglie delle monete dal suo portamonete e le passa al mendicante.
Seconda serie di fotogrammi: passa di fronte al mendicante e tira lungo, quindi le monete rimangono nel borsellino. Che cosa succede?
Voi sapete che non esiste la contemporaneità del “sentire” per cui il mendicante “sentirà” una di queste due serie di fotogrammi in tempo per così dire non contemporaneo all’altra creatura che passa di fronte a lui. Supponiamo che la serie di fotogrammi sia vissuta prima dal mendicante e che egli debba ricevere quelle monete per un buon karma. Quando questa scena del Cosmo sarà “sentita” dal mendicante, egli vedrà passare davanti a sé quella persona di cui dicevamo prima che essa tiri fuori dal suo borsellino delle monete e gliele passi. Ma che succederà quando questa serie di fotogrammi sarà “sentita” dall’altro personaggio in essa raffigurato – che può anche del resto essere “sentita” contemporaneamente al mendicante – se il secondo personaggio, che dovrebbe donare, invece per un moto egoistico, imbocca l’altra serie di fotogrammi non e dà le monete? Come tornano i conti? Il mendicante avrà avuto il suo denaro. L’altro invece se lo terrà stretto nel suo borsellino. Ciascuno dei due personaggi, pur essendo rappresentato in un episodio comune, ha seguito una soluzione diversa. Meditate su questo. La soluzione, cioè la realtà di come ciò accade, dovete guadagnarvela.
Cerchio Firenze 77, Oltre l’illusione, Edizioni mediterranee, pag 230.

Testo preparatorio all’incontro del gruppo Essenziale 1 di sabato 28 maggio 2016 all’Eremo dal silenzio, San Costanzo, PU.


Newsletter “Il Sentiero del mese”

 

PrintFriendly and PDF

Post con argomento simile

  • La realtà del sentire, dell’Assoluto, del divenire Estratto dal libro "Per un mondo migliore", Cerchio Firenze 77, Edizioni Mediterranee. Tratto da http://goo.gl/5GvTTu In verità vi dico che non v' è cosa piú insensata che tapparsi le […]
  • La realtà è creata dalla percezione "Dire che la realtà cosmica è formata dall'insieme delle percezioni, da quanto gli esseri percepiscono, può suonare come una contraddizione. Infatti può sembrare che la realtà sia lì e […]
  • Divenire ed essere, Cerchio Firenze 77 Pubblichiamo un capitolo del libro La fonte preziosa, edizioni Mediterranee, che illumina il tema che stiamo discutendo da un po' di tempo. Il testo è tratto dal sito del CF77. Pdf, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *