Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Dove andiamo noi non c’è niente e il cammino è solo perdere

L’orizzonte è vuoto.
Dovunque lo sguardo indaghi niente che possa essere ricondotto a sé.
L’orizzonte è vuoto di sé.
Il cammino è un impietoso lasciare, perdere, abbandonare.
Man mano che il viandante perde aspetti di ciò che crede di essere il suo passo si fa leggero, la sua presenza silenziosa.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *