Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Come il grano

Nell’arco di pochi giorni il grano sta scomparendo dai campi; dall’autunno ci aveva accompagnato e pian piano il suo colore aveva dominato le colline.
Sfumature di verde e poi di oro, poi ancora il rumore delle trebbiatrici e infine questi campi ampi di stoppie.
E’ un miracolo che tutti gli anni si ripete: la vita nasce, cresce e poi assolve una funzione nuova scomparendo nella forma conosciuta.
Così è, mi sembra, anche per le nostre piccole vite. Non c’è rimpianto.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *