Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Noi non siamo la nostra mente, Eckhart Tolle

…………………...
“E’ la nostra mente a causare i problemi, non le altre persone, non “il mondo esterno”. E’ la nostra mente, con il suo flusso di pensieri pressoché costante, che pensa al passato e si preoccupa del futuro; commettiamo il grave errore di identificarci con essa, pensando che sia la nostra identità, mentre in realtà noi siamo esseri ben più grandi.
Noi non siamo la nostra mente!
La consapevolezza è la via d’uscita dal dolore.”
In questo video Eckhart Tolle affronta i temi cari anche al Sentiero contemplativo e giunge alle stesse nostre conclusioni: il risiedere nell’adesso è la condizione per superare il condizionamento mentale e aprirsi all’esperienza dell’ esistere autentico.
Nell’adesso si presenta la vita che non ci interpella come piccolo io: ci attraversa, si afferma e se ne va, incurante di noi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *