Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Il pastore Jones, il Corano e la possibilità di non essere corresponsabili tacendo

Non ho interesse per i libri che altri considerano sacri, ma riconosco il valore che queste persone attribuiscono a certe opere ed è questo mi interessa.
Se qualcuno vuole bruciare un libro che per un altro è importante per me si apre un problema che mi induce prima a riflettere, poi ad agire. Se tu abbatti un albero, cercherò di piantarne un altro, non prima di aver fatto tutto il possibile perché tu non abbatta il tuo.
Se vuoi bruciare un libro importante per altri, se posso cercherò di impedirtelo, ma se non posso allora farò una cosa molto semplice: compererò quel libro e inviterò i miei amici a comperarlo, poi metterò quel libro nella mia inutile libreria e credo che non lo aprirò mai, ma non è questo che conta.
Conta che io sia stato a fianco di qualcuno che veniva insultato e negletto e umiliato nel suo sentire più profondo.
Conta che io non lo abbia lasciato solo.
Conta che abbia condiviso il suo sentire con il mio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *