Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Tag: cerchio firenze 77

Intensivo del 16-18 giugno 2017, iscrizioni Aprile  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | […]

Ti conosco Signore, Dio dei Santi! Tu eri prima che ogni cosa fosse, Tu sei ciò che sopravvive, perché sei Colui che E’. Tutto Tu sei: Uno dai mille volti. Sei il raro gesto pietoso del sanguinario e il dubbio maligno dell’illuminato Sei la naturale provvida difesa e l’esterna maligna infiltrazione. Sei l’endogena forza che […]

Due mantra per preparare, accompagnare e sostenere la pratica meditativa e contemplativa quotidiana. Sono del Cerchio Firenze 77, il loro contenuto è di tale profondità per cui solo dalla ripetizione e frequentazione ripetuta e duratura emerge l’intero spettro del sentire che li esprime.

“Invece se pur restando nel mondo, nella famiglia, pur lavorando, compirà le sue azioni anonime, insignificanti, dedicandole a Te; se amerà e servirà di più i suoi cari donando a Te quella vita apparentemente inutile; se cercherà di pulire, abbellire, facilitare la vita degli altri per amore a Te, o Signore, allora sì che Ti […]

Questa è la fonte preziosa di quell’acqua che disseta, casta per purificare, forte per trascinare, umile per esaltare. Se sei venuto per bere attingi di quest’acqua si rara nel deserto, se non hai sete fatti da una parte e cedi il posto.

    Questo non è certo il Dio che la maggior parte delle religioni propone. Non è forse quantificabile. Non è forse definibile come immagine. Non è forse legato ad altro che ad impressioni, a sentire, a sensazioni, a qualcosa che, quindi, a voi appare inesprimibile, indescrivibile, irraggiungibile. Pur tuttavia, al di là di qualsiasi immagine sacra, […]

      In nome dell’Uno che nei cicli generatori prende l’universo stesso come sua forma, in nome della vita unica che respira in tutto l’universo, che si limita e manifesta nelle forme, in nome dell’irrefrenabile e incessante evolversi di ogni vita, possiate riconoscere l’illusione delle forme, possiate riconoscere la radice di ogni vita animatrice, […]

Si legge che maestri o yogi sperimentano nel cosiddetto “samadhi” lo stato di coscienza cosmica: è vero? e come accade? I vari livelli di sentire che si raggiungono solo quando si ha l’evoluzione necessaria – e che possono saltuariamente essere sperimentati mediante una disciplina che ponga la mente in stato di quiete e lo stesso […]