Tag: cerchio firenze 77

– Gianni Giacomelli, la preghiera, file mp3,  (14.1.17, Eremo dal silenzio) – Iscrizioni intensivo del 17-19 marzo 2017  Tema: L’impermanenza è la roccia su cui appoggiamo la nostra vita Quando comprenderò con tutto me stesso che «Tutto È Uno» che sarà di me, Padre? Febbraio 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | […]

Questa è la fonte preziosa di quell’acqua che disseta, casta per purificare, forte per trascinare, umile per esaltare. Se sei venuto per bere attingi di quest’acqua si rara nel deserto, se non hai sete fatti da una parte e cedi il posto.

    Questo non è certo il Dio che la maggior parte delle religioni propone. Non è forse quantificabile. Non è forse definibile come immagine. Non è forse legato ad altro che ad impressioni, a sentire, a sensazioni, a qualcosa che, quindi, a voi appare inesprimibile, indescrivibile, irraggiungibile. Pur tuttavia, al di là di qualsiasi immagine sacra, […]

      In nome dell’Uno che nei cicli generatori prende l’universo stesso come sua forma, in nome della vita unica che respira in tutto l’universo, che si limita e manifesta nelle forme, in nome dell’irrefrenabile e incessante evolversi di ogni vita, possiate riconoscere l’illusione delle forme, possiate riconoscere la radice di ogni vita animatrice, […]

Si legge che maestri o yogi sperimentano nel cosiddetto “samadhi” lo stato di coscienza cosmica: è vero? e come accade? I vari livelli di sentire che si raggiungono solo quando si ha l’evoluzione necessaria – e che possono saltuariamente essere sperimentati mediante una disciplina che ponga la mente in stato di quiete e lo stesso […]

Esempio del mendicante – Supponiamo che in una serie di fotogrammi siano rappresentate due creature: un mendicante ed uno che passa a lui di fronte. A questo punto nasce una variante: la creatura che passa di fronte al mendicante può scegliere tra fare l’elemosina o non farla. Fare l’elemosina è un fatto materiale, cioè togliere, da […]

Non è lo spettatore che si commuove alla proiezione delle scene commoventi del film, ma è la commozione dello spettatore – commozione proveniente dal più profondo del suo “sentire” – a determinare il succedersi sullo schermo delle scene commoventi. Questo è il modo di considerare la Realtà non secondo il punto di vista dal relativo […]