Come per i miei figli

Un pomeriggio tiepido d’autunno.
Uno come tanti altri.
Un ufficio pubblico come tanti altri.
Burocrazia, come tanta altra.
Minuti di fila in attesa, come tanta altra.

continua..

Sono di tutti

Da oggi nella mia auto c’è un oggetto in più: un piccolo sacchetto di crocchette per gatti.
Anni fa la mia mente avrebbe prodotto infiniti pensieri carichi di imbarazzo, vergogna, e giudizi vari. “Cosa penseranno le persone di me?”.

continua..

La distorsione della realtà prodotta dalla mente

Spesso la mente gioca brutti scherzi. Pretende di poter sapere, prevedere, programmare ogni cosa a priori. Crede di poter conoscere sempre come andrà a finire. E’ arduo per lei arrendersi di fronte al fatto che, in realtà, nonostante gli schemi, le previsioni, i progetti, gli esiti sono tutto fuorché certi.

continua..