La possibilità di azione« Back to Questions List

11. Mai saprò se quella parola che ho pronunciato a te è giunta, se tu hai avuto modo di ascoltarla. Mai saprò se della pagina di questo libro che chiamiamo la nostra vita, stiamo leggendo le stesse frasi. Allora, in questa luce, il rammarico per la sofferenza che ti posso aver provocato, si attenua: tutto ciò che ho operato era da me e per me, svelava me. Mi ha profondamente colpito questo post, in particolare il rammarico rispetto alle possibili reazioni che un nostro gesto o una parola può aver provocato... Mi pare una attenzione quasi eccessiva che potrebbe arrovellare. Sicuramente perché sono meno attenta e sensibile, però se ragiono con quel metro, allora farei fatica anche a passeggiare nel bosco, perchè consapevole di stare alterando un microcosmo. Vorrei capire meglio, se possibile
Posted by Nadia
Asked on 28 Novembre 2022 15:25
Si ricordo bene che è il primo passo da compiere nel periodo di revisione… Ci rumino un po’, grazie!
Posted by Nadia
Answered On 28 Novembre 2022 21:26
Siamo in due fasi dell’incarnazione presente differenti, io mi trovo a lavorare su sfumature proprie di chi va concludendo l’esperienza. / Per me è essenziale non lasciarmi dietro strascichi di dolore. / Non dimenticare che, una volta trapassati, il primo lavoro che si fa è la revisione della vita appena conclusa e l’ottica è quella di valutare innanzitutto l’elemento astrale, il dolore provocato. / Chiaramente tu sei in un’altra stagione e devi puntare a fare esperienza, questo è il tuo compito di oggi. /Va da sé che farai il possibile per non creare sofferenza ma non puoi farti irretire da questo.
Posted by roberto
Answered On 28 Novembre 2022 18:32