Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Con me nei nuovi passi del mattino

Con me nei nuovi passi del mattino.
Ascoltando la pioggia
domando al silenzio
quale sia la tua volontà del momento.

Gli chiedo di ottenere il mio intimo equilibrio
e che gli eventi non lo turbino,
cosicché il mio sguardo
non venga distolto dal meditarti.

Con me nelle cose che faccio o sento.
Domando al silenzio
di orientare i miei interessi al di là di me stessa,
che mi renda sensibile verso il prossimo.

Ascoltando la pioggia asciugarsi
mi rivolgo al silenzio,
eterno linguaggio per trovare ogni serenità,
ogni sollievo, ogni pienezza profonda.

Con me in modo indivisibile.
Sei amore avvolgente,
sei canto in controcanto,
guardandomi intorno c’è solo la tua bellezza.

La sera cala lentamente e tutto prende il colore del silenzio,
eloquenza muta che a te mi conduce,
in accordo con te risiedo in uno stare raccolto,
osservo tacendo, senza aggiungere niente.

07-08-2012

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *