Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Resta qui

Resta qui,
non lasciare andare la mia mano,
fammi compagnia se ne ha voglia.

Dissetami nelle albe insonni,
non volare via,
rimani ancora e parlami,
nutrimi di parole non dette
che invitano a guardarmi,
spingono a un intimo sentire.

Li ricorderò in ogni dettaglio
e ne farò una valle,
un suolo di atterraggio,
la casa che permane,
così da attingere conforto
nei momenti di smarrimento.

Tu sei certezza che non crolla,
sostanza che mi costituisce;
dai chiarezza di pensiero,
sei il centro stesso della vita.

Resta qui
che intanto io ti abbraccio
cosi non c’ è bisogno di dirti altro,
ti abbraccio immensamente, e oltre,
non curandomi delle mie misere parole.
12 -07-2012

Arrivati in Lunigiana, siamo scesi subito al fiume e,  seduti in cerchio, in quel momento mi era sembrato che non fossi mai andata via.
Ora che sono qui, mi  pare di non essermi mai allontana da casa. Questa sensazione non mi suscita nulla, mi lascia indifferente.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *