Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Aprirò il tuo cuore

Asciugherò quelle lacrime
e ti aprirò al sorriso
anche verso chi
ti ha ferito il cuore,
vivrai della mia presenza
e per l’amore
che io ti darò.
Ti canterò quella canzone
che il vento gagliardo
transitando sussurrava,
prenderò i sui colori
e dipingerò i tuoi occhi
come fiori che nascono alla rugiada
così da contemplare nubi e stelle.
Come un’aquila
nel cielo rischiarato
entrerà in te
la brezza della vita,
aprirai le tue mani
per colmarle
di dolcezza dell’infinito.

Print Friendly, PDF & Email
  1. Aaaaaaa… che meraviglia…
    Grazie Maria Teresa per queste pillole balsamiche d’Amore.
    Sei una Stella Cometa!
    Ti voglio bene,
    Pictor* 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *