Tag: identità

[…] “In quei momenti, in quei rari, rarissimi momenti, io riesco per un attimo a trovare veramente in me il senso dell’umiltà: allorché mi sento sperduto, piccola goccia di colore anonima – ma non per questo meno importante – sulla grande tela che Tu, con infinita pazienza, costanza e bontà hai creato.” Fonte Ricorrono due […]

Se tolgo all’umano lo sforzo e la tensione creata dal dover essere qualcosa, qualcuno, cosa gli rimane? Se non siamo più quella corda tesa pronta a scoccare una freccia, a raggiungere un obbiettivo, ad avere uno scopo, a realizzarsi, di cosa si sostanziano il nostro presente e il nostro domani? Siamo dunque i nostri obbiettivi, […]

Semplificando potremmo dire che la mente/identità è immersa nel divenire, mentre il sentire esprime la sfera dell’essere. E’ una semplificazione perché non tiene conto del fatto che la realtà del divenire niente altro è che una proiezione del sentire, la realtà è dunque unitaria e sentire e identità altro non sono che due livelli differenti […]

Ci sono pensieri che attraversano la consapevolezza e sono niente, sorgono e scompaiono inconsistenti. Ci sono altri pensieri che, quando sorgono, si vestono di emozione e attivano sensazioni di varia natura: anche questi possono non avere alcuna valenza particolare e possono essere disconnessi con un semplice atto di volontà. Ci sono infine pensieri vestiti di emozioni […]

Immagine di se stessi. Dizionario del Cerchio Ifior Una delle caratteristiche di base dell’uomo incarnato – ci hanno insegnato le Guide – è quella di osservare la realtà che vive e di crearsi un’immagine interiore di quello che gli interessa. Ecco, così, che esiste un’immagine di se stessi, una delle altre persone e una, addirittura, […]

Sorgono dall’intimo sollecitazioni di varia natura e coinvolgono gli ambiti più diversi dello sperimentare, attivate dal richiamo di un certa situazione, di determinate sensazioni ed emozioni, di certe fantasie e fascinazioni. Sorgono come sussurri, sottotraccia, con una spinta lieve eppure evidente e persistente: da dove provengono? E’ un argomento affrontato tante volte e ci ritorno perché mai è […]

Mi dice un’amica e sorella in questo cammino, di come le sia cambiato l’umore da quando pratica senza sosta la disconnessione, il ritorno a zero, al presente che accade: la pervade uno stato di neutralità con l’umore mai acceso, ma piuttosto colorato da una lieve malinconia e apatia. E’ una condizione che ben conoscono le persone […]