Tag: e. hillesum

Etty Hillesum, Diario 1941-1943, Adelphi “In me scorrono i grandi fiumi e s’innalzano le alte montagne. Dietro gli arbusti della mia irrequietezza e dei miei smarrimenti si stendono le vaste pianure della mia calma,

Etty Hillesum, Diario 1941-1943, Adelphi “..’Tu volgi proprio tutto in bene’. Trovo che è un’espressione così priva di coraggio. Le cose sono dappertutto completamente buone – e, al tempo stesso, completamente cattive.

Etty Hillesum, Diario 1941-1943, Adelphi “Ieri sera, mentre lottavo duramente per non essere paralizzata dalla compassione per i miei genitori, ho visto anche questo: non bisogna lasciarsi consumare dal dolore e dalle preoccupazioni per la famiglia al punto da non provare più interesse e amore per il prossimo

Etty Hillesum, Diario 1941-1943, Adelphi “La gente non vuol riconoscere che ad un certo punto non si può più fare, ma soltanto essere e accettare.