Dove la mente vede il deserto, l'esperienza contemplativa svela il seme della vita

Tag: accompagnamento

procedere

Chi percorre la via incontro a se stesso, conosce la possibilità di perdersi. Di smarrirsi nella routine dei giorni, nella banalità delle piccole cose che si ripetono e svuotano di senso l’esistere. Chi cammina incontro a sé, conosce l’importanza di incontrare qualcuno che in maniera vivida e consapevole, vive il proprio incedere e lo testimonia […]

Se avessi posato il mio lamento, in meno consapevoli mani, Eco di giudizio, Avrebbe rintoccato.

Come un mantra ripetiamo nei nostri gruppi e in tutte le situazioni: l’altro parla di te e con il suo esserci, consapevole o inconsapevole, ti svela. E’ un’affermazione di principio su cui c’è ampio consenso; più difficile diventa la situazione quando da principio diviene pratica e ci si trova nella condizione di essere svelati dall’altro. […]

Un percorso dentro l’essere corpo,  sensazione ed emozione, presente che accade. Un esserci senza condizione e senza resistenza; un accadere nella più completa gratuità. Una meditazione in movimento, la contemplazione di ogni aspetto dell’accadere. A Pisa dal 13 novembre (vedi il programma)

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Primo anno 1° incontro Se smetto di fuggire da me stesso che cosa incontro? La frustrazione, il dolore, la crisi intese come opportunità. Il processo di costruzione dell’identità e la necessità di poter dire liberamente “io”. Chi sono io e chi sei tu? 2° incontro L’esistenza dell’uomo è un processo che conduce dalla edificazione della […]

Psicologa, danzaterapeuta (ATI), danzatrice; da anni interessata al linguaggio corporeo, all’espressione-conoscenza di sé ed alla cura della persona. Ha studiato ed approfondito a livello teorico ed esperienziale varie tecniche di rilassamento psicofisico e la pratica dell’Autentic Movement . Si occupa principalmente degli aspetti non verbali della comunicazione e del processo di crescita interiore. Conduce percorsi […]

Cerchio Ifior, L’Uno e i molti, volume secondo, pagine 112-113 Le vibrazioni (si intendono quelle che emette la persona che conduce una certa situazione di “aiuto”), senza dubbio, hanno il compito di smuovere qualcosa all’interno degli individui affinché, seguendo la traccia di ciò che viene smosso, riescano a comprendere qualcosa di più di se stessi […]