Non avere paura di sbagliare

Affrontiamo la vita impreparati, sempre.
Siamo qui per conoscere, divenire consapevoli, comprendere ciò che ancora non abbiamo compreso: non possiamo che sbagliare, che dire cose imperfette, compiere azioni limitate e non di rado dannose a noi e al nostro prossimo, essere mossi da intenzioni confuse e non univoche.
Questa è la vita, non altro: possiamo salire sul nostro personale palcoscenico e recitare la nostra parte? Dobbiamo farlo, siamo qui per questo.
Lasciami sbagliare, dunque,
lasciami dire cose parziali,
lasciami essere maldestro,
rispetta la mia confusione,
il mio procedere provando e sbagliando.
Riserva un posto anche a me,
perché anche miei sono l’aria,
la terra, la parola, l’emozione,
l’affetto e l’amore.
C’è posto per tutti, anche se i padroni della terra e del mare, dell’aria e dei sogni sembrano non essere mai appagati e vorrebbero comprare anche le nostre speranze e il nostro sguardo, ma non possono.
Il mio sperare è imperfetto, ma non è in vendita.
Il mio sguardo è confuso e offuscato, ma non è in vendita.
I miei sogni tu li alimenti, ma non puoi comprarli, non sono in vendita e mai saprai le forme che assumono, né mai saprai cosa di essi ho potuto rendere realtà.
Dedicato a Lara.


Se hai domande sulla vita, o sulla via, qui puoi porle.
Newsletter “Il Sentiero del mese”  |  Novità dal Sentiero contemplativo, community

Ricevi una notifica quando esce un nuovo post. Inserisci la tua mail:

 

PrintFriendly and PDF

Post con argomento simile

  1. Grazie!

  2. Grazie. Una bellissima esortazione a vivere pienamente le disabilità che ognuno di noi porta con sé.

  3. Grazie!

  4. Grazie robi!

  5. Grazie Robi, e grazie a Lara e ai suoi genitori.

  6. In fondo nella nostra visione non c’è sbaglio….. se non mi sbaglio! Ero partito serio, poi nel divenire sono divenuto quel che sono. Un pizzico di essere e divenire

  7. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *